Il libro in testa

LO FACCIO PER ME - Stefania Andreoli

“Lo faccio per me" è una frase che suona egoista, indegna per una madre. Le ragioni sono storiche, culturali, legate ai falsi miti del sacrificio e dell'amore incondizionato e a una distorta interpretazione del famoso istinto materno. Questo libro ci regala uno sguardo liberatorio sull'essere donne e madri.

GLI AFFAMATI - Mattia Insolia

Antonio e Paolo sono fratelli, diciannove e ventidue anni. Vivono soli da quando il padre è morto e la madre è andata via di casa. Insieme hanno costruito una quotidianità che, seppur precaria, parrebbe funzionare. L'esistenza dei due procede senza grandi avvenimenti, tra notti allucinate, feste con gli amici, giornate al mare e serate di sesso, alcol e droga. Finché poi, un giorno di quiete apparente, qualcosa si spezza, e vecchi scheletri saltano fuori dall'armadio, mostri del passato seppelliti in malo modo. E tutto dev'essere rimesso in discussione.

DIO DI ILLUSIONI - Donna Tartt

Un piccolo raffinato college nel Vermont. Cinque ragazzi ricchi e viziati e il loro eccentrico e affascinante professore di greco antico, che insegna al di fuori delle regole accademiche imposte dall'università e solamente a una cerchia ristretta di studenti. Un'élite di giovani che vivono di eccessi e illusioni, fino a che, in una notte maledetta, esplode la violenza. E il loro mondo inizia a crollare.

L’AVVERSIONE DI TONINO PER I CECI E I POLACCHI - Giovanni Di Marco

Il giorno in cui si celebra il funerale della madre di Tonino, la gente non parla d’altro che dell’attentato a Karol Wojtyla. La confusione e la rabbia che Tonino prova quel giorno, scavano nel suo animo, lasciando cicatrici profonde. Da lì a breve riceverà le attenzioni morbose di Padre Alfio. In risposta agli abusi, e quasi obbedendo a un impulso autodistruttivo, Tonino rischia di diventare il carnefice di se stesso. Un romanzo d’esordio potente e coraggioso, capace di raccontare con ironia e leggerezza la perdita dell’innocenza, la ribellione e i tentativi di riscatto di un bambino diventato adulto troppo in fretta.

FINCHE’ IL CAFFE’ E’ CALDO - Toshikazu Kawaguchi

In Giappone c’è una caffetteria speciale. È aperta da più di cento anni e, su di essa, circolano mille leggende. Si narra che dopo esserci entrati non si sia più gli stessi, che con un semplice gesto tutto possa cambiare. Ma c’è una regola da rispettare: bisogna assolutamente finire il caffè prima che si sia raffreddato.

CENTOVENTISEI - Ezio Abbate e Claudio Fava

Un vecchio killer in disarmo, una sospettosissima moglie al nono mese di gravidanza, un balordo che vuole farsi mafioso. Accade tutto in una notte d’estate palermitana, con l’aria ferma e la città svuotata. Attorno al furto di una centoventisei...

LA CUNTINTIZZA - Simonetta Agnello Hornby e Costanza Gravina

Con questo libro, le due autrici sono arrivate a scoprire che quelle "piccole ragioni" ben potevano essere ospitate nell'accogliente guscio di quella che, nel patrimonio linguistico siciliano, suona come cuntintizza. Piccole ragioni della bellezza del vivere.

LA STRATEGIA DELL’OPOSSUM - Roberto Alajmo

La seconda avventura di Giovanni Di Dio, detto Giovà, lo sprovveduto metronotte, investigatore controvoglia, che si colloca a metà tra il siciliano descritto da Giuseppe Tomasi di Lampedusa, che aspira solamente al sonno, e il candido Giufà della tradizione popolare.

LA SICILIA DEGLI DEI - Giulio Guidorizzi e Silvia Romani

Sulla Sicilia, sin da tempi antichissimi, si sono riversate ondate di civiltà. Ma i Greci vi hanno lasciato un carattere indelebile, che fa parte della natura profonda di questa terra. Gli dèi non se ne sono mai andati dall'isola. Stromboli, Taormina, Selinunte, Siracusa: viaggiare in Sicilia con ninfe e ciclopi.

LA VITA BUGIARDA DEGLI ADULTI - Elena Ferrante

La ricerca di un nuovo volto, dopo quello felice dell’infanzia, oscilla tra due Napoli consanguinee che però si temono e si detestano: la Napoli di sopra, che s’è attribuita una maschera fine, e quella di sotto, che si finge smodata, triviale. Giovanna oscilla tra alto e basso, ora precipitando ora inerpicandosi, disorientata dal fatto che, su o giù, la città pare senza risposta e senza scampo.


    E’ facile contattarci, compila questo modulo

    Accetto i termini e condizioni