Cronaca

Maxi rissa al pronto soccorso di Biancavilla, 3 sono minorenni

La rissa tra circa 25 persone, tra le quali tre minorenni appartenenti allo stesso nucleo familiare

di Sergio Randazzo -

I Carabinieri della stazione di Biancavilla, in provincia di Catania, hanno denunciato 16 persone, tra le quali tre minorenni, per i reati di rissa aggravata, lesioni personali, minacce gravi e danneggiamento. È accaduto nella tarda serata si ieri, intorno alle 23, quando gli addetti alla vigilanza del pronto soccorso dell’ospedale di Biancavilla hanno richiesto l’assistenza dei Carabinieri in seguito ad una maxi rissa tra circa 25 persone, tra le quali tre minorenni appartenenti allo stesso nucleo familiare.

I motivi della lite

La lite sarebbe scaturita da una confidenza fatta da una ragazza, oggi 22enne, al proprio compagno, il quale avrebbe appreso delle presunte morbose attenzioni da lei ricevute, circa dieci anni fa, da parte dello zio, all’epoca 44enne.Il giovane si è così recato presso l’abitazione di quest’ultimo, nei pressi dell’ospedale di Biancavilla, e da qui è scattata la lite. Lo zio avrebbe chiesto aiuto a tre nipoti minorenni. Tra minacce e richieste di chiarimento ne è poi scaturita una vera e propria rissa, senza esclusione di colpi, con mazze da baseball e manici di scopa. La scena è stata immortalata dagli impianti di videosorveglianza della zona.


Torna alle notizie in home