Attualità

Zona artigianale a Ispica, si bruciano le tappe…

A palazzo Bruno di Belmonte si lavora per concludere l'iter che porta al possesso delle aree

di Leuccio Emmolo -

Dopo il  trasferimento di una parte dei fondi ex Insicem al Comune di Ispica per procedere con gli espropri necessari, si compie un altro passaggio nodale per la costruzione della zona artigianale.

A Palazzo Bruno di Belmonte si lavora per bruciare le tappe. Ed intanto la Cna rivendica con orgoglio l’avvio dell’entrata in possesso dei luoghi che aprirà alla realizzazione delle opere.Non resta che aspettare il prossimo passaggio, una volta che il Comune entrerà in possesso dei suoli, mandare in gara l’appalto alle opere di urbanizzazione.