Cronaca

I segreti del super latitante

Otto giorni dopo l'arresto del superlatitante di mafia continuano le indagini ed emergono sempre nuovi dettagli

di Emiliano Di Rosa -

Matteo Messina Denaro: 8 giorni dopo l’arresto del superlatitante di mafia continuano le indagini ed emergono sempre nuovi dettagli. I possibili, ulteriori, colpi di scena sono potenzialmente ancora tanti. Intanto si allunga la lista dei fiancheggiatori del boss Matteo Messina Denaro finiti sotto indagine. Nel registro degli indagati sono stati iscritti Vincenzo e Antonio Luppino, figli di Giovanni, l’incensurato che ha accompagnato il capomafia alla clinica Maddalena. I carabinieri hanno perquisito le abitazioni dei due Luppino: nell’appartamento di Vincenzo è stata trovata una sorta di stanza nascosta che stata perquisita ed è risultata vuota. Nei giorni scorsi in un’area recintata di proprietà dei Luppino la polizia ha trovato la Giulietta utilizzata dal boss per i suoi spostamenti.


Torna alle notizie in home